Tag Titolo Abstract Articolo
Cultura
“La lettura dei buoni libri è una sorta di conversazione con gli spiriti migliori dei secoli passati” disse Cartesio
immagine
 
A.B. 
 
MARSALA / PETROSINO (TP) – “La lettura dei buoni libri è una sorta di conversazione con gli spiriti migliori dei secoli passati” disse Cartesio e in occasione della “Giornata Internazionale della Lettura”, gli asili nido dei Comuni di Marsala e Petrosino gestiti dalla società “Le Gardenie” hanno dedicato la mattinata di oggi a questa importante iniziativa. I piccoli alunni muovono lentamente i primi passi verso il mondo adulto, e la  lodevole iniziativa  arricchisce le loro menti e il loro sapere attraverso la lettura poiché bisogna ricordare che i bambini sono,  disse Haim G. Ginott, “ come il cemento umido, tutto quello che li colpisce lascia un’impronta”.L’iniziativa si colloca all’interno di un palinsesto di eventi che fanno parte di un progetto chiamato “Libro fammi grande”, che ha coinvolto in questa occasione le scuole dell’infanzia e la libreria “L’albero delle Storie” di Marsala. Un’esperienza stimolante e divertente per i bambini, che è stata proposta loro come un gioco con la lettura di testi messi in scena negli spazi appositi nelle sedi dei quartieri di Sappusi, Amabilina e nel micronido “Franca Rame” di Petrosino. Grande entusiasmo e partecipazione da parte dei piccoli alunni e delle famiglie che hanno mostrato una evidente curiosità nel corso delle attività svolte. La cultura chiama e la città risponde, positivamente. 
Amministrazione pubblica e cittadini
La Soprintendenza non ha tenuto conto delle osservazioni critiche fatte al Piano Paesaggistico, ambito territoriale 2-3, deliberate durante il Consiglio Comunale del 6 giugno 2013
immagine

 

di Ivan Galea


PETROSINO (TP) - L'amministrazione comunale di Petrosino ipotizza un ricorso al Tar, insieme ad altre amministrazioni comunali del territorio, rispetto i vincoli imposti dalla Soprintendenza ai Beni Culturali sul Piano Paesaggistico relativo l'Ambito territoriale 2 e 3 che interessa anche i Comuni di Erice, Trapani, Paceco, Marsala, Mazara del Vallo, Campobello di Mazara, Castelvetrano.


Gli amministratori di Petrosino lamentano il fatto che la Soprintendenza non ha tenuto conto delle osservazioni critiche fatte al Piano Paesaggistico, ambito territoriale 2-3, deliberate durante il Consiglio Comunale del 6 giugno 2013. E per questo si sta attivando presso le varie Istituzioni, di concerto con le altre Amministrazioni Comunali del territorio, per ribadire le osservazioni critiche già avanzate a suo tempo e chiedendo che siano recepite dal Piano Paesaggistico affinchè si possa portare avanti uno sviluppo sostenibile del territorio.


L’Amministrazione Comunale di Petrosino, ha infatti considerato il fatto che la Soprintendenza ai Beni Culturali non ha tenuto conto delle osservazioni critiche fatte al Piano Paesaggistico, ambito territoriale 2-3, già deliberate in sede di Consiglio Comunale il 6 giugno 2013 dove sono stati approvati all’unanimità i “Rilievi al Piano Paesaggistico riguardante gli Ambiti territoriali 2–3 – Fase di concertazione istituzionale ex art.144 del Codice dei Beni Culturali e del paesaggio approvato con D. Lsg. 22 gennaio 2004, n.42 – Atto di indirizzo”. Il Consiglio Comunale era stato convocato in sessione straordinaria in considerazione del fatto che la Regione Sicilia, sulla base delle indicazioni espresse dalle Linee Guida del Piano Territoriale Paesaggistico Regionale, intendeva procedere alla pianificazione paesaggistica, su base provinciale secondo l’articolazione in ambiti regionali così come individuati dalle medesime Linee Guida.

“A livello Nazionale si cerca di semplificare la questione del  Piano Paesaggistico -Ambito territoriale 2 e 3 – sostiene con forza l’assessore ai Lavori Pubblici, Rocco Ingianni -, mentre a livello locale si paralizza tutto. Anziché regolamentare le aree vincolate, il Piano appone nuovi vincoli, senza tener conto delle peculiarità del territorio: tutti i giardini e aree alberate, seppur piccole, diventano paradossalmente boschi, come il parcheggio della più grande industria storica; le zone di espansione urbanistica, c.d. B, diventano inibite all'edificazione; nelle zone agricole non si potranno più realizzare delle serre, dei magazzini e dei locali per la lavorazione e trasformazione dei prodotti agricoli. Di concerto con le Amministrazioni Comunali interessate, si sta pensando di portare avanti un’eventuale azione comune di impugnazione del Piano Paesaggistico dinanzi al TAR, evidenziando le criticità di mancata concertazione e le gravi ripercussioni sull’economia del territorio”.

“Nel Piano Paesaggistico – ha detto il presidente del Consiglio Comunale, Francesco Zichittella - non si tiene conto delle reali esigenze del territorio, andando di fatto a contrastare le attività produttive già esistenti. A tal fine mi sto attivando per convocare nel più breve tempo possibile una nuova seduta di Consiglio Comunale ad hoc, in cui si discuterà delle osservazioni approvate a suo tempo e delle azioni da intraprendere per modificare il Piano Paesaggistico – ambito territoriale 2-3”.

L’Amministrazione Comunale di Petrosino aveva, infine, trasmesso alla  Soprintendenza alcuni rilievi all’adottando Piano Paesaggistico riguardante gli ambiti 2-3, proponendo delle modifiche, che riguardano principalmente la perimetrazione all’interno del territorio comunale, ai fini del regime di tutela, per tener conto delle realtà produttive esistenti e delle esigenze di sviluppo della comunità locale.
 

Cultura
Orbe di cittadini, guidati dal carismatico Sindaco Gaspare Giacalone e da un’Amministrazione sempre attenta e presente, sostengono e portano avanti le idee
immagine
 
di Angelo Barraco
 
Petrosino (TP) – Dopo il grande successo degli scorsi anni torna a Petrosino il Carnevane, presentato ufficialmente alla stampa il 31 gennaio. Un Carnevale realizzato grazie alle associazioni che si sono mobilitate nella realizzazione dei carri allegorici e i tecnici grafici che sin da subito hanno provveduto a dar luce ai vari siti internet e social network. Il logo del Carnevale 2017 rappresenta un acini d’uva e foglie e vuole rievocare le tradizioni e l’importanza della manifestazione stessa in un territorio che da sempre ha valorizzato le radici di una terra piena di risorse. Saranno quattro i carri allegorici che sfileranno lungo le vie di Petrosino: l’associazione “Petros-sinis” presieduta da Gaspare Emiliano parteciperà con il carro “Kung-fu Panda”; il “Gruppo Musa” con Bartolo Abrignani alla presidenza parteciperà con il carro “Noi invincibili eroi”; l’associazione “Michail” presieduta da Danilo Di Gaetano parteciperà con il carro “L’Italia allo sba…raglio!” e l’associazione “La Speranza” di Matteo Parrinello partecipa con il carro “I Romani, meno male che ci siete viatre”.  Il 25 febbraio alle ore 16 inizierà ufficialmente il Carnevale, dove sfileranno in un corteo diversi Carri allegorici dietro i quali balleranno a ritmo di musica gruppi di giovani mascherati che percorreranno Viale F.De Vita, Via X Luglio, Piazza della Repubblica e Viale Giacomo Licari. Alle ore 17 dello stesso giorno ci sarà, presso Piazza della Repubblica, il Carnevale dei Bambini e la sera invece, alle 23, il PalaCarnival. La festa continuerà Domenica 26 con la Gran Sfilata del Carnevale che avrà inizio alle 16 con un corteo di Carri e maschere che attraverserà Via Pietro Nenni, Viale F.De Vita, Via X Luglio, Piazza della Repubblica e Viale Giacomo Licari; il pomeriggio sarà dedicato ai bambini con animazione e balli alle ore 17 presso Piazza della Repubblica; alle 21 si esibiranno i gruppi mascherati e la sera si riaprirà il tendone del Palacarnival. Lunedì 27 ci sarà “Quartiere in Festa” con musica, animazione e coreografie e i carri in sosta per essere ammirati da tutti coloro che affolleranno le vie di Petrosino. Non mancherà il carnevale dei bambini alle 17 e il Palacarnival alle 23. Martedì 28 invece i Carri allegorici riprenderanno “vita” e si muoveranno elegantemente sopra la testa di tutti i presenti e dopo il consueto e ultimo appuntamento del carnevale dei bambini delle ore 17 ci sarà l’esibizione dei gruppi mascherati e la premiazione dei Carri e delle maschere, la sera i tendoni del PalaCarnival faranno da padrona. Il Carnevale a Petrosino si concluderà sabato 4 marzo alle 23 con una splendida serata al PalaCarnival. Quest’anno ci sarà il secondo contest fotografico, tutte le info sono reperibili sul sito internet www.carnevalepetrosino.com 
 
La punta Occidentale della Sicilia ha il vanto di poter brillare di luce propria da diversi anni ormai,  grazie alle iniziative svolte dal  piccolo ma compatto Comune di Petrosino che si è sempre contraddistinto per originalità ed efficienza nel mettere in atto progetti culturali  che hanno configurato in un’area circoscritta in termini territoriali, una vera e propria realtà bonariamente invidiata in diverse aree della Nazione, temprando nella mente dei cittadini l’oggettiva convinzione di vivere in un dinamismo costantemente in divenire. Orbe di cittadini, guidati dal carismatico Sindaco Gaspare Giacalone e da un’Amministrazione sempre attenta e presente, sostengono e portano avanti  le idee e i progetti atti a valorizzare il territorio e le tradizioni attraverso quelli che sono i principi della legalità, della trasparenza e della voglia costante di creare delle piccole gemme da poter disseminare lungo il territorio cittadino e lasciarlo ai posteri. I colori che si fondono, il fragore lungo le strade dei bambini e l’interazione tra generazioni sono un elemento essenziale per la crescita di una comunità, il Carnevale è proprio una di quelle ricorrenze che avvolge tutti in un’aspirale armonica di serene riflessioni volte al futuro e un’ingenua  spensieratezza che aleggia nell’aria che male non fa. 
Attualità
Assessore Ingegnere Ingianni: "Sono emerse delle criticità rilevanti per cui si è provveduto in autotutela all’annullamento di questi atti amministrativi"
immagine
 
di Angelo Barraco
 
 
PETROSINO (TP) – Il Comune di Petrosino si è sempre distinto per l’impegno che in questi anni ha portato l’Amministrazione nel condurre battaglie che hanno portato in auge i principi di legalità e trasparenza che non sempre in passato sono stati rispettati. Proprio questo passato che apparentemente sembra un miraggio, fa capolino nel presente in maniera precipitosa e vorticosa e l’Amministrazione è pronta come non mai a spazzare via ogni scoria che possa in qualche modo inficiare sulla macchina amministrativa che oggi, porta con orgoglio quei valori tanto acclamati dalla comunità.
 
Qualche giorni fa l’Ufficio Urbanistica del Comune di Petrosino ha annullato delle concessioni edilizie che erano state rilasciate dal 2002 al 2005 alla società Roof Garden dell’imprenditore Michele Licata e come ci spiega l’assessore ai lavori pubblici Ingegnere Rocco Ingianni “nell’ambito di un ricorso al Tar sono emerse delle posizioni contrastanti per cui è stato fatto un approfondimento da parte dell’ufficio urbanistica che ha riscontrato l’illegittimità di tutti questi atti amministrativi rilasciati. Per cui, dopo un’attenta analisi di questi procedimenti sono emerse delle criticità rilevanti per cui si è provveduto in autotutela all’annullamento di questi atti amministrativi”.
 
Dieci Consiglier Comunali di Maggioranza vogliono far luce sulle concessioni edilizie rilasciate in passato. Il Capogruppo Luca Facciolo, Federica Cappello, Ignazio De Dia, Anna Maria Maltese, Natale Marino, Massimo Mezzapelle, Sebastiano Paladino, Marcella Pellegrino, Catia Pipitone e Francesco Zichittella scrivono: “Nei giorni scorsi, l’Ufficio Urbanistica del Comune di Petrosino, con determinazione N. 137, ha annullato una serie di concessioni edilizie rilasciate negli anni che vanno dal 2002 al 2005. Il contenuto di questo provvedimento è stato poi ampiamente ripreso dalla stampa locale.
 
Va detto subito che non è più soltanto in discussione il comportamento di un singolo, ma di tutto un sistema che, a prescindere da chi ne ha beneficiato, è stato messo in piedi in questi anni. Emerge chiaramente un quadro di gravi irregolarità ed una lunga sequenza di circostanze o responsabilità che vanno approfondite. Dall’istruttoria fatta dal nostro ufficio Urbanistica emergono alcuni fatti salienti su cui va fatta luce. Per esempio si parla di concessioni edilizie rilasciate nel giro di poche ore, quando invece ai cittadini normali toccava aspettare diversi mesi. Si parla di oneri di urbanizzazione che non sono stati mai calcolati e che invece normalmente per legge vengono applicati. Si fa riferimento, inoltre, nella stessa istruttoria a un utilizzo improprio di agevolazioni. Come Consiglieri Comunali di Petrosino riteniamo che non si possa rimanere in silenzio ed inattivi rispetto a quanto emerso. Chiediamo allora a tutti gli organi preposti di avviare un percorso che faccia luce sul sistema. All’Amministrazione Comunale, a sua volta, chiediamo di mettere in campo tutti gli strumenti necessari per rimuovere ogni impedimento a un percorso di chiarimento, fermo restando che il nostro impegno sarà quello di tutelare gli interessi dei nostri cittadini e i lavoratori delle attività oggetto di questa istruttoria al fine di tutelarne i posti di lavoro. Questa Maggioranza, in assoluta imparzialità e serenità, anche in questa occasione, è determinata nel percorso di legalità e cambiamento, contribuendo a spezzare qualsiasi meccanismo riconducibile a condotte che non siano corrette e limpide”. 

Rassegne & eventi
Alle 19.00 le associazioni sportive accenderanno l'albero di Natale installato in piazza dove si terrà il concerto di voci bianche organizzato dall'associazione “Diapason”
immagine


di I.G.


PETROSINO (TP) - Al via a Petrosino le iniziative programmate dall'amministrazione comunale di concerto con associazioni e istituzioni pubbliche e private del territorio per il periodo natalizio. La partenza è quindi fissata per oggi 8 dicembre alle 16.30 dove in piazza De Vita ci sarà l'animazione per bambini che proseguirà fino alle 19.30 a cura dell'associazione “I Biricchini Party”. Nella stessa piazza tra le 16.30 e le 17.30 si terrà il concerto bandistico a cura degli alunni dell'Istituto Comprensivo G. Aldo Nosengo sotto la guida del professor Nino Pulizzi. Tra le 18.00 e le 19.00, a cura dell'associazione Petros-Sinis, si potranno invece ammirare i personaggi rappresentanti “Giuseppe e Maria” che percorreranno viale De Vita con l'arrivo presso la chiesa Madre “Maria SS delle Grazie". Alle 19.00 le associazioni sportive accenderanno l'albero di Natale installato in piazza dove si terrà il concerto di voci bianche organizzato dall'associazione “Diapason”. Le manifestazioni per questa prima giornata di festività termineranno con l'esibizione delle scuole di danza organizzata dalla  "The Royal School of Dancing". Sempre a partire dalle 16 di oggi 8 dicembre a Petrosino sarà possibile visitare i tradizionali mercatini di Natale. Dal 13 dicembre fino all'Epifania compresa tra le 17 e le 20 presso il centro polivalente sarà esposto il presepe artistico di Giusppe Ottoveggio e per martedì 13 dicembre sarà possibile ammirare "I lumi di S. Lucia".

 

Atteso per il 2 gennaio, dalle 18.30 alle 20.00 il concerto di Natale a cura dell'associazione “Diapason” e il presepe vivente itinerante a cura dell'associazione Petros-Sinis. Per quest'ultimo è prevista la visita della Sacra famiglia presso il Centro Polivalente, arrivo dei personaggi rappresentanti “mestieri di un tempo” che percorreranno il viale F.sco De Vita.


Come da migliori tradizioni non poteva mancare la classica tombolata organizzata dalla Pro Loco di Petrosino al Centro Polivalente per il 4 gennaio 2017 alle 20.30 con "Tomboliamo".

Cronaca
Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Stazione di Petrosino diretti dalla Compagnia di Marsala al comando del Capitano Marco Cirillo
immagine


di Ivan Galea


PETROSINO (TP) - Sta meglio ma resta in prognosi riservata l'operaio rimasto schiacciato da un tramezzo all'interno di un'abitazione privata lo scorso venerdì 2 dicembre a Petrosino.

 

È giallo sulle dinamiche dell'accaduto, infatti, l'operaio ha riferito agli uomini dell'Arma di trovarsi nell'appartamento "per caso".  S.V., un muratore di 55 anni, secondo quanto riportato da alcuni testimoni,  stava demolendo una parete interna quando è rimasto schiacciato dal crollo del tramezzo.


Il muratore, dopo le prime cure ricevute all'ospedale di Marsala è stato trasportato al reparto di rianimazione dell'ospedale civico di Palermo dove gli è stato indotto il coma farmacologico a causa della grave insufficienza respiratoria, probabilmente dovuta allo schiacciamento subito dal crollo del muro sul torace.


Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Stazione di Petrosino diretti dalla Compagnia di Marsala al comando del Capitano Marco Cirillo.
  Proseguono quindi le indagini da parte dei militari dell'Arma, ordinate dalla Procura, per chiarire la dinamica dell'incidente e il motivo per il quale l'uomo si trovava all'interno dell'appartamento.
 

Attualità
L’Amministrazione Comunale di Petrosino punta allo sviluppo dell’imprenditoria giovanile, incentivando la nascita di nuove imprese e incoraggiando il lavoro autonomo e l’auto-occupazione
immagine
di Angelo Barraco

Petrosino (TP) – L’Amministrazione Comunale di Petrosino punta allo sviluppo dell’imprenditoria giovanile, incentivando la nascita di nuove imprese e incoraggiando il lavoro autonomo e l’auto-occupazione. In un paese in cui vige un tasso di disoccupazione totale, secondo i dati Istat, pari al 12,1%, in cui vi è un notevole dislivello di tasso occupazionale lungo lo stivale poiché il Nord Italia raggiunge l’8,1% di tasso di disoccupazione, il Centro Italia invece il 10,7% e il Sud Italia il 20,1%. Il piccolo Comune di Petrosino guidato dal carismatico Sindaco Gaspare Giacalone invece mette in atto delle misure concrete per contrastare il problema e ripropone anche quest’anno il bando di concorso “Stand-Up”. Il bando prevedeva un contributo economico fisso di 5mila euro per la copertura delle spese sostenute, per i servizi di assistenza tecnica fornita e adempimenti formali per l’avvio delle attività. Nella seconda edizione del concorso “Stand-Up” è stato istituito lo “Sportello Stand Up”, gestito da Antonio Adamo e che ha fornito ottima assistenza a tutti coloro che vi si sono recati. Sono ben sette le attività commerciali che quest’anno sono state ammesse a finanziamento nel territorio di Petrosino e sono: “piccoli briganti”, parco giochi multi-attività per bambini dai 2 ai 7 anni, per sperimentare e sviluppare le capacità cognitive, relazionali e motorie dei più piccoli; “A putia del biologico”, un reparto all’interno di un’attività di generi alimentari ove vengono venduti alimenti biologici a km zero; “Al piccolo Ranch”, servizio di escursioni a cavallo sito in Lungomare Rina Rossa, con accompagnatori certificati. E’ prevista anche una scuola di equitazione; “Mir Mir Beach”, chiosco polifunzionale con ristorazione e servizi strettamente legati al turismo: sosta camper, noleggio veicoli, organizzazione sportiva; “Casa Vacanza Biscione” con dodici posti letto; “Il salone delle feste, locale di intrattenimento per bambini, con scivoli e attività ludiche. All’interno vi sono anche laboratori di socializzazione con personale qualificato; “Maneggio equino”, dove è possibile noleggiare pony per escursioni lungo il territorio di Petrosino. 
Cultura
L’esibizione è stata supportata da un bellissimo gioco di luci che riuscivano a toccare le corde più profonde dell’animo
immagine
di Angelo Barraco
 
Petrosino (TP) – “Saremo più di cento, quasi centoventi, amici conoscenti e anche i parenti” cantava Alex Britti nella sua celebre canzone intitolata “La Vasca”. Nella calda serata d’estate del 20 agosto, la piazza di Petrosino è diventata una grande vasca che ha ospitato circa 12mila persone, per un concerto che ha unito grandi e piccini sotto la luce e le note di uno degli artisti più importanti del panorama musicale nazionale. Il Comune si è nuovamente distinto per inventiva e un’organizzazione capillare dove l’efficienza e il servizio garantito hanno rappresentato un punto cardine in questi anni. Un concerto dove i colori, le note e una formazione sul palco essenziale ma di altissimo livello, hanno ripercorso quella che è la produzione artistica di uno dei Bluesman migliori in circolazione. Il pubblico ha accolto con entusiasmo i brani del nuovo disco e atteso quelli che sono i cavalli di battaglia di Britti. Vi sono stati momenti in cui il ballo e l’energia sprigionata dal palco ha trasformato la splendida cornice di Piazza Biscione in un grande abbraccio in musica, armonia e passione. Alex Britti ha saputo intrattenere in modo prestigioso il pubblico presente, attraverso un interscambio di battute e un confronto che ha abbattuto quelle barriere che solitamente si innalzano tra il pubblico e chi si trova su di un palco. L’esibizione è stata supportata da un bellissimo gioco di luci che riuscivano a toccare le corde più profonde dell’animo nel momento in cui venivano eseguiti i brani più leggeri, delicati e con tematiche legate al sentimento e all’amore si creavano atmosfere surreali. Il tutto veniva accompagnato da videoproiezioni alle spalle dei musicisti che permettevano ai presenti di inoltrarsi ulteriormente nella musica e nei colori.  Petrosino anche quest’anno chiude in grande stile la stagione estiva e il carismatico Sindaco Gaspare Giacalone è riuscito ancora una volta a regalare ai presenti uno spettacolo che ha lasciato tutti a bocca aperta. Tutti coloro che hanno assistito al concerto non hanno potuto fare a meno di lasciare un commento sulla pagina facebook del Sindaco,  esprimendo piena contentezza in merito alla  serata di ieri “Grande Alex Britti bellissima serata un grazie al sindaco Gaspare Giacalone per aver regalato un sogno” scrive una persona, “Spettacolare concerto di Alex Britti ieri sera, con un numero indefinito di persone da mezza Sicilia. Petrosino si riempie” scrive un’altra. Petrosino chiama e i cittadini rispondono. “Il motore degli eventi è partito con l’impegno” è un frase tratta da un brano di Max Gazzè, ospite a Petrosino lo scorso anno e anch’esso ha riscosso un enorme successo: Tale frase rispecchia perfettamente la macchina operativa che vi è dietro l’organizzazione di ogni evento e di ogni iniziativa messa in atto da Gaspare Giacalone e dalla sua Amministrazione. 
Attualità
Un connubio di Servizi Sociali, solastici e sanitari, terzo settore ed Enti no profit che si uniscono in un combo per contrastare la povertà e aiutare le famiglie più bisognose
immagine
di Angelo Barraco
 
Petrosino (TP) – Il secondo comma dell’articolo 3 della Costituzione Italiana recita “E` compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese”. Ma l’eguaglianza enunciata sulla carta costituzionale non sempre rispecchia la realtà oggettiva e spesso vi sono delle situazioni in cui l’ostacolo economico e sociale diventa un limite per la libertà dell’individuo. Le grandi azioni partono dal basso, da piccole voci che risuonano in un mare che fa eco, ed è esattamente quello che fa Petrosino con un’iniziativa messa in atto per aiutare le famiglie più bisognose. Un connubio di Servizi Sociali, solastici e sanitari, terzo settore ed Enti no profit che si uniscono in un combo per contrastare la povertà e aiutare le famiglie più bisognose, restituendo quelli che sono i diritti fondamentali enunciati nell’articolo 3 della Costituzione Italiana. Il progetto prevede l’erogazione di una Social Card distribuita dall’Inps, secondo alcuni specifici criteri stabiliti dal Piano Nazionale di contrasto alla povertà e all’esclusione sociale, attraverso il Sostegno per l’Inclusione Attiva (SIA). 
 
I requisiti per poter usufruire di questa agevolazione sono i seguenti: La presenza di almeno un componente di minore età e/o di un figlio disabile, donna in stato di gravidanza accertata. ISEE inferiore ai 3.000 euro; verrà inoltre fatta una valutazione del bisogno da effettuare mediante una scala di valutazione multidimensionale che tiene conto dei carichi familiari, della situazione economica e della situazione lavorativa. E’ prevista l’erogazione di 80 euro per ciascun componente familiare, arrivando ad un massimo di 400 euro. Il progetto non punta soltanto a dare un sostegno alle famiglie disagiate ma ha come obiettivo quello di farle tornare autonome. Chi sceglie il sussidio siglerà quindi un accordo con il Comune di Petrosino e gli altri Enti del Terzo Settore. Le domande potranno essere inoltrate a partire dal 2 settembre 2016. 
Attualità
L’iniziativa è stata organizzata dalla CIA di Petrosino e in queste settimane ha riscosso grande interesse che è destinato a crescere sempre di più
immagine
A.B.
 
Petrosino (TP) – Il Comune di Petrosino ha sempre valorizzato le iniziative che nascono dall’impegno, dall’efficienza e soprattutto dal senso di comunità che porta all’ottenimento di un benessere per tutti i cittadini. Il senso di unione e di aggregazione è sempre stato presente nelle piccole e grandi cose con il fine ultimo di garantire servizi di massima qualità alla portata di tutti. L’Amministrazione Comunale di Petrosino ha puntato sempre valorizzato sul biologico e in particolar modo quest’anno ha allestito il “Mercato del Biologico a Km zero” in Piazza Biscione. Un momento di aggregazione, dove è possibile acquistare prodotti ortofrutticoli direttamente dai produttori locali. L’iniziativa è stata organizzata dalla CIA di Petrosino e in queste settimane ha riscosso grande interesse che è destinato a crescere sempre di più. Sono tanti coloro che vi si arrecato a comprare i prodotti a km zero, sono anche tanti i curiosi che si apprestano a visitare le bancarelle dei produttori locali. Un’iniziativa che valorizza la qualità, il duro lavoro e il territorio. 
 
L’assessore alle Attività Produttive, Luca Badalucco:“Il mercatino a km zero e di prodotti biologici - rappresenta un ritorno al passato, una riscoperta dei prodotti tipici siciliani. Fare la spesa direttamente dai piccoli produttori agricoli sta avendo un forte interesse da parte dei consumatori. L’idea dell’Amministrazione di allestire un mercatino in piazza Biscione, in collaborazione con la CIA di Petrosino, sta avendo un certo successo dando un forte segnale al settore agricolo in generale e soprattutto del biologico. Acquistare prodotti locali a chilometro zero – continua l’Assessore- consente un risparmio sui costi di trasporto e di conseguenza minor emissione di anidride carbonica mettendo in luce come la spesa a Km zero sia fondamentale per il sostegno ambientale. Il contadino può vendere direttamente i prodotti della sua azienda al consumatore finale senza intermediari, incentivando il consumo dei prodotti di stagione senza più accettare le scelte imposte dai grossi centri commerciali. Pertanto dal produttore al consumatore la distanza è uguale a zero”.

Inizio
<< 10 precedenti
Pubblicitá
SEPARATORE 5PX SFOGLIA IL GIORNALE SEPARATORE 5PX L’Osservatore d’Italia - Ultima edizione SEPARATORE 5PX OFFICINA STAMPA SEPARATORE 5PX SEPARATORE 5PX DA LEGGERE SEPARATORE 5PX TOROSANTUCCI EDITORIALE SEPARATORE 5PX EMANUEL GALEA EDITORIALE SEPARATORE 5PX ANGELO BARRACO EDITORIALE SEPARATORE 5PX ROBERTO RAGONE EDITORIALE SEPARATORE 5PX ROBERTO RAGONE EDITORIALE SEPARATORE 5PX EMANUEL GALEA EDITORIALE SEPARATORE 5PX ANGELO BARRACO EDITORIALE SEPARATORE 5PX EMANUEL GALEA EDITORIALE SEPARATORE 5PX ROBERTO RAGONE COMMENTO SEPARATORE 5PX ROBERTO RAGONE COMMENTO SEPARATORE 5PX ROBERTO RAGONE COMMENTO SEPARATORE 5PX GIUSY ERCOLE LA NOTA SEPARATORE 5PX LINCHIESTA SEPARATORE 5PX NEMI GESTIONE RIFIUTI SEPARATORE 5PX ULTIMI VIDEO SEPARATORE 5PX SEPARATORE 5PX SEPARATORE 5PX
Tag cloud
Seguici su
Rss
L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direttore@osservatorelaziale.it
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact