Tag Titolo Abstract Articolo
Cultura
“La lettura dei buoni libri è una sorta di conversazione con gli spiriti migliori dei secoli passati” disse Cartesio
immagine
 
A.B. 
 
MARSALA / PETROSINO (TP) – “La lettura dei buoni libri è una sorta di conversazione con gli spiriti migliori dei secoli passati” disse Cartesio e in occasione della “Giornata Internazionale della Lettura”, gli asili nido dei Comuni di Marsala e Petrosino gestiti dalla società “Le Gardenie” hanno dedicato la mattinata di oggi a questa importante iniziativa. I piccoli alunni muovono lentamente i primi passi verso il mondo adulto, e la  lodevole iniziativa  arricchisce le loro menti e il loro sapere attraverso la lettura poiché bisogna ricordare che i bambini sono,  disse Haim G. Ginott, “ come il cemento umido, tutto quello che li colpisce lascia un’impronta”.L’iniziativa si colloca all’interno di un palinsesto di eventi che fanno parte di un progetto chiamato “Libro fammi grande”, che ha coinvolto in questa occasione le scuole dell’infanzia e la libreria “L’albero delle Storie” di Marsala. Un’esperienza stimolante e divertente per i bambini, che è stata proposta loro come un gioco con la lettura di testi messi in scena negli spazi appositi nelle sedi dei quartieri di Sappusi, Amabilina e nel micronido “Franca Rame” di Petrosino. Grande entusiasmo e partecipazione da parte dei piccoli alunni e delle famiglie che hanno mostrato una evidente curiosità nel corso delle attività svolte. La cultura chiama e la città risponde, positivamente. 
Cronaca
La collaborazione tra cittadini e forze dell’ordine è l’ossatura principale per il contrasto della criminalità
immagine
 
di Angelo Barraco
 
Marsala (TP) – Manette ai polsi per Massimo Maltese e Teresa Pace, responsabili di aver rubato un computer portatile e oggetti vari. La coppia si era recata in un bar nei pressi del luogo in cui avevano messo a segno l’ultima rapina, ma alle 17.50 una volante riceve la segnalazione in merito al furto ai danni di un commerciante che gestisce un’attività di vendita di computer.
 
L’attività commerciale, dotata di un sistema di videosorveglianza, ha permesso al titolare di mostrare agli inquirenti un video in cui vi erano due soggetti –una donna e un uomo- che si destreggiavano nei pressi dell’espositore di computer portatili. L’uomo viene immortalato mentre introduce nel suo giubbotto un portatile e repentinamente si dirige verso l’uscita.
 
Gli inquirenti identificano immediatamente il soggetto maschile nella persona di Massimo Maltese, già noto alle forze dell’ordine. Immediatamente partono le ricerche e viene individuato insieme a Teresa Pace, che all’interno della sua borsa teneva tre paia di occhiali etichettati e un vestito con relativa etichetta. Gli inquirenti hanno accertato che anche quegli oggetti erano stati rubati in altre attività commerciali.
 
In base agli elementi riscontrati nel corso dell’attività, gli inquirenti hanno provveduto all’arresto di entrambi per il quale sono stati disposti gli arresti domiciliari in attesa della sentenza. La città di Marsala non si piega alla criminalità e alle rapine. Le forze dell’ordine svolgono quotidianamente un lavoro eccelso nel tutelare i cittadini da episodi di criminalità che intralciano il quieto vivere di coloro che vorrebbero assaporare le bellezze della città del vino senza compromessi gravosi.
 
La collaborazione tra cittadini e forze dell’ordine è l’ossatura principale per il contrasto della criminalità che ogni giorno affligge le nostre città. L’episodio sopracitato dimostra quanto sia importante la prontezza e la collaborazione oggettiva dei cittadini con gli inquirenti con il fine ultimo di individuare i responsabili di un determinato reato. Nel mese di marzo ci sono stati altri arresti importanti nella città di Marsala  e nella giornata di venerdì 13 marzo sono scattate le manette ai polsi per David Bojian, pregiudicato rumeno. Sul soggetto pendeva un mandato di arresto europeo poiché nel novembre del 2010 –a Barlad in Romania- aveva commesso il reato di rapina. L’uomo inoltre aveva precedenti per ricettazione e guida senza patente. E’ stato condannato a 2 anni di reclusione. 
Le date
La mission: far conoscere il nostro patrimonio artistico e culturale meritevole di tutela
immagine

 

MARSALA - Annuale appuntamento con le “Giornate FAI di Primavera”, in svolgimento anche in provincia di Trapani nel fine settimana, volte a far conoscere il nostro patrimonio artistico e culturale meritevole di tutela. Il 25 e 26 marzo, a cura della delegazione provinciale del FAI (Fondo Ambiente Italiano), diverse le iniziative nei comuni di San Vito Lo Capo, Alcamo, Pantelleria e Marsala. Qui, il “Gruppo FAI”, si avvarrà del patrocinio dell'Amministrazione Di Girolamo, nonchè della collaborazione della Direzione del Polo Regionale Trapani-Marsala, dell'Associazione Amici del Parco archeologico e delle Scuole marsalesi. Il programma prevede visite in siti di pregio archeologico e architettonico, nonché legati alle tradizioni locali, che saranno illustrati - anche in lingua inglese e francese - dagli “apprendisti ciceroni”, ovvero dagli studenti marsalesi appositamente formati. A Marsala si comincia già venerdì 24 (ore 9-13) con la visita all'Area archeologica di Capo Boeo e al rinnovato Museo di Baglio Anselmi. Ad accogliere i visitatori, gli studenti degli Istituti Superiori “Giovanni XXIII-Cosentino”, “Pascasino”, “Garibaldi”, “Ruggieri” e del Comprensivo “Garibaldi-Pipitone” (le visite guidate si ripeteranno domenica). Ancora venerdì 24, in mattinata, apertura dell'Ipogeo di Crispia Salvia (via Massimo D'Azeglio), con accoglienza a cura del Comprensivo “Luigi Sturzo”. Sabato 25, gli studenti del Comprensivo “De Gasperi” guideranno i visitatori nel suggestivo Parco delle Cave di contrada Sant'Anna dove, dalle ore 9 alle 13, si alterneranno anche momenti musicali. L'ultimo appuntamento con le “Giornate di Primavera” - promosse dal Fondo Ambiente Italiano - è fissato per domenica 25 marzo nel Complesso monumentale di Santa Maria della Grotta: gli “apprendisti ciceroni” saranno gli studenti del Liceo Scientifico.

L'iniziativa
Un momento di grande attenzione verso il grave fenomeno del bullismo, dove relatori e operatori scolastici si sono confrontati con i numerosi studenti presenti
immagine

 

MARSALA - Si svolgerà il prossimo 3 aprile, allo Stadio Municipale di Marsala (ore 10), la manifestazione conclusiva del progetto “Un Calcio al Bullismo” patrocinato dall’Ufficio XI Ambito Territoriale della Provincia di Trapani e dall'Amministrazione comunale di Marsala – Assessorato alla Pubblica Istruzione. Un forum itinerante che, in città, ha avuto come prima tappa l’Istituto Pascasino diretto da Annamaria Angileri, qui nella duplice veste di assessore e dirigente scolastico. Un momento di grande attenzione verso il grave fenomeno del bullismo, dove relatori e operatori scolastici si sono confrontati con i numerosi studenti presenti e partecipi con grande attenzione all’iniziativa. L'incontro al Pascasino – cui hanno partecipato le Società sportive partner del progetto, "Marsala Volley", "Scuola Rugby I Fenici" e "Marsala Calcio Femminile" - ha visto quali relatori la dott.ssa Rita Chianese (psicologa e psicoterapeutica) e la prof.ssa Marilisa Figuccia (Ufficio XI Ambito Territoriale di Trapani). Le stesse coordineranno l'appuntamento del prossimo 23 marzo, nella scuola “Sirtori”, per un secondo confronto di sensibilizzazione e per dire NO al bullismo.
La manifestazione conclusiva del 3 aprile con “La Partita della Solidarietà” sarà una giornata di sport e musica, cui prenderanno parte alcuni artisti di “Amici”, il talent show di Canale 5.

Reportage
Nel murale anche una dedica al compianto Vito Trapani, l'artista marsalese che nel 2007 – proprio in piazza Peppino Impastato guidò gli alunni nella realizzazione di un graffito
immagine

 

GALLERY IN FONDO ALL'ARTICOLO

 


Red. Cronaca


MARSALA (TP)
- Parole, disegni, fiori e colori stamani in piazza Peppino Impastato per l'ultima attività del programma “Oltre l'Otto Marzo 2017”, le iniziative per la “Giornata Internazionale delle Donne” promosse dagli Assessorati alle Pari Opportunità e Politiche Culturali. Scuole (“Garibaldi-Pipitone”, “Cosentino”, “Pascasino”) e Associazioni (“Pachamama Factory”, “Club per l'Unesco”, “Libera”, “Archè”) hanno dato il proprio fondamentale contributo alla realizzazione del “Murale dei Giusti e delle Giuste di Sicilia”, ispirato al progetto dell'Associazione “Nuova Dimensione” finanziato dal Consorzio Legalità e Sviluppo di cui Marsala fa parte. Il tocco squisitamente artistico è stato quello di Fabio Ferrara che ha introdotto le immagini conclusive nel murale. Altra iniziativa interessante è stata la riqualificazione della stessa piazza Impastato, con essenze arboree collocate nelle aiuole ripulite e sistemate.

 

La riqualificazione di piazza Peppino Impastato rientra nel progetto “Rigeneriamoci”, coordinato dall'assessore Angileri e che si avvale della consulenza tecnica di Giorgio Salvo (Ente Mostra), Giuditta Petrillo (CESVOP) e Barbara Lottero (OTIUM). “Una riappropriazione di uno spazio molto significativo sul fronte dell'impegno sociale, ha affermato il sindaco Alberto Di Girolamo, di cui dobbiamo avere cura perchè è patrimonio di tutti. Collaboriamo assieme per tutelare sempre più la nostra città”. Presenti gli assessori Agostino Licari e Clara Ruggieri, nonché alcuni consiglieri comunali, parole di apprezzamento per il buon lavoro svolto e la riuscita dell'iniziativa ha espresso pure l'assessore Annamaria Angileri: “Concludiamo oggi un percorso al femminile che, inevitabilmente, incrocia i temi della legalità e del rispetto delle persone. Un esempio di cittadinanza attiva che avrà continuità”. Il riferimento è al fatto che analoghe iniziative si svolgeranno prossimamente a Terrenove, Sappusi, Santi Filippo e Giacomo. Nel murale anche una dedica al compianto Vito Trapani, l'artista marsalese che nel 2007 (amministrazione Carini) – proprio in piazza Peppino Impastato – guidò gli alunni nella realizzazione di un graffito.

 

Ambiente e cittadini
Così il dirigente regionale Salvatore Cocina ha chiuso la prima sessione di lavori del Convegno “La Sicilia che Ricicla”
immagine

 

MARSALA - Marsala costituisce un esempio per tutta la Sicilia, dimostrando che con una buona programmazione e grazie al sistema porta a porta la raccolta differenziata può raggiungere alte percentuali”. Così il dirigente regionale Salvatore Cocina ha chiuso la prima sessione di lavori del Convegno “La Sicilia che Ricicla”, motivando altresì l'assegnazione del riconoscimento alla Città di Marsala nell'ambito della raccolta e riuso del vetro. Ad inizio dell'incontro il sindaco Alberto Di Girolamo ha illustrato i passi avanti che Marsala ha fatto nell'ambito della raccolta differenziata, nonché le iniziative messe in campo per sensibilizzare i cittadini. Più tecnico l'intervento del vice sindaco Agostino Licari che, nel rappresentare effetti economici e risparmi anche della futura programmazione, ha pure ringraziato l'Associazione “EtiCOlogica”, presieduta da Simona Pecorella, per la cura dello “Sportello Verde”. Nel complimentarsi per i risultati raggiunti, l'ing. Massimiliano Avella (rappresentante del Consorzio recupero vetro) ha evidenziato che Marsala è ben oltre la media regionale nella raccolta del vetro, vantando altresì la presenza virtuosa nel territorio di tutti gli attori della filiera e facendo altresì riferimento alla locale società Sarco, nonchè alla OI - Stabilimento di Marsala che certifica le sue bottiglie come “100x100 Sicilia”. A seguire l'intervento di Claudia Casa (Legambiente Sicilia) per la quale ”riciclare è una buona pratica che va accostata alla bellezza dei territori da proteggere e valorizzare" , aggiungendo che “la cosiddetta rivoluzione circolare, quando parliamo di riuso dei rifiuti, non è economia del futuro ma vero progresso”. Prima dell'assegnazione del premio a Marsala, la relazione dell'ing. Salvatore Cocina. Il dirigente regionale dell'Ufficio Differenziata ha fotografato lo stato di salute (non certo buono) della raccolta differenziata in Sicilia, evidenziando criticità (tante) e buoni esempi (pochi). “Ed è per quest'ultimo aspetto che oggi siamo qui a Marsala - ha concluso Cocina - dove l'Amministrazione comunale sta lavorando con onestà e coerenza per il bene della comunità amministrata”. Una degustazione di prodotti di Aziende marsalesi impegnate nei temi ambientali e rispettose dell'Economia circolare ha chiuso la prima parte dei lavori (proseguono nel pomeriggio). 

Eventi
Il Consorzio Recupero Vetro (COREVE) premierà Marsala quale “Comune virtuoso” per l'eccellente risultato nell'ambito della raccolta e riciclo del vetro.
immagine

 

Red. Cronaca


MARSALA (TP) - Regione Siciliana e Amministrazione comunale organizzano a Marsala il Convegno “La Sicilia che Ricicla”, che si aprirà domani - venerdì 10 marzo – nel Complesso San Pietro (ore 9,30) con i saluti del sindaco Alberto Di Girolamo. A seguire gli interventi, tra i quali quello dell'ing. Salvatore Cocina dirigente dell'Ufficio Speciale Differenziata istituito dal Governo Crocetta. Nel corso del Convegno, il Consorzio Recupero Vetro (COREVE) premierà Marsala quale “Comune virtuoso” per l'eccellente risultato nell'ambito della raccolta e riciclo del vetro.

Cronaca
Tecnici e operai al lavoro, ma per le prossime 48 ore si è reso necessario sospendere l'erogazione idrica
immagine

 

Red. Cronaca


MARSALA (TP) - Marsala senza acqua a causa di un danno alla principale condotta idrica che dalla stazione di pompaggio di contrada Sant'Anna arriva fino al centro cittadino e che sta comportando l'interruzione dell'erogazione idrica. A farlo sapere l'amministrazione comunale di Marsala che ha reso noto che le aree interessate sono sia il centro urbano che l'immediata periferia nord (le zone lungo la via Trapani). Tecnici e operai al lavoro, ma per le prossime 48 ore si è reso necessario sospendere l'erogazione dell'acqua per consentire la completa saldatura della condotta idrica e il ripristino dell'adeguata pressione nella stazione di pompaggio.

L'iniziativa
Iniziative sociali illustrate alla presenza del Consigliera nazionale di Parità Bagni Cipriani
immagine

 

 

MARSALA - Solo 4 progetti in Sicilia (64 in tutta Italia), riguardanti la violenza sulle donne, hanno ottenuto finanziamenti ministeriali. Uno di questi – l'unico nel trapanese - è “Abbattere il soffitto di cristallo”, con 180 mila euro resi disponibili dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dip. Pari Opportunità. Ben 180 mila euro a beneficio di Centri antiviolenza e Servizi di assistenza alle donne vittime, per rafforzare la rete territoriale e avviare corsi di formazione. A realizzare il progetto sarà un partenariato istituzionale (ATS) fra i comuni di Marsala (capofila) e Valderice, con le Associazioni “Pega” e “Metamorfosi”. Obiettivi specifici: garantire un più efficace sostegno alle donne vittime di violenza e ai loro figli tramite l’assistenza di personale qualificato; avviare percorsi psicologici per chi ha subito maltrattamenti e prevedere borse lavoro per fornire anche un aiuto economico alle vittime. Nel Complesso San Pietro, l’Accordo di partenariato – presente la Consigliera nazionale di parità Francesca Bagni Cipriani e il segretario generale Bernardo Triolo - è stato sottoscritto dai sindaci Alberto Di Girolamo e Mino Spezia, nonchè dalle presidenti delle suddette Associazioni, Maria De Vita e Anna Maria Bonafede. “Un importante risultato che premia la progettualità comunale a sostegno delle donne vittime di maltrattamenti, afferma il sindaco Di Girolamo, che le aiuta a superare difficoltà e a dare loro speranza”. Sulla stessa linea il sindaco Spezia, il quale ha comunicato che “a Valderice nei prossimi giorni verrà inaugurato il nuovo Centro antiviolenza, con sede in un immobile confiscato alla mafia”. Il progetto “Abbattere il soffitto di cristallo” è stato presentato nel corso del primo appuntamento del programma “Oltre l’Otto Marzo”, promosso dagli Assessorati alle Pari Opportunità e Politiche Culturali, rispettivamente diretti da Annamaria Angileri e Clara Ruggieri. Le stesse, nel corso dell'incontro, hanno illustrato le iniziative del Comune di Marsala dedicate al “rispetto delle donne” (STEM, Mai Violenza Tour, Toponomastica femminile, ecc.), nonché lo stato dei servizi sociali che coinvolgono la donna/madre/lavoratrice (asili nido, assistenza familiare, sostegno alla disabilità…). Nell’apprezzare la notevole attività sociale svolta, la Consigliera Boschi Cipriani ha portato a conoscenza degli intervenuti le sue funzioni, soprattutto quelle legate alla conciliazione dei conflitti nel mondo del lavoro “dove la realtà è in prevalenza al maschile, perché le donne hanno la brutta abitudine…di fare figli” !

Il programma delle iniziative per la “Giornata Internazionale delle Donne” proseguirà il prossimo 8 marzo, giorno della ricorrenza, con l’intitolazione di alcuni spazi di Villa Cavallotti a Donne illustri marsalesi. 

Amministrazione e servizi
Il sindaco Di Girolamo: "Abbiamo superato il 50%"
immagine

 

MARSALA - “Siamo tra i pochi comuni siciliani con oltre il 50% di raccolta differenziata, e ciò grazie anche ad un costante monitoraggio del servizio - afferma il sindaco Alberto Di Girolamo. La sua rimodulazione era impensabile fino a qualche anno fa e premia il cresciuto senso civico dei cittadini, con positive ricadute su costi e tariffe”. In tal senso, il Piano Finanziario del servizio di gestione 2017 approvato dalla Giunta Municipale – raffrontato allo scorso anno - segna una diminuzione di quasi 800 mila euro dei costi complessivi (14 milioni e 700 mila prima; 13 milioni e 900 mila ora). Ma il Piano evidenzia altresì un risparmio notevole - circa 500 mila euro - riguardo a riscossione e personale, il tutto ora a gestione comunale dopo la rescissione del contratto con la Mazal. Sul fronte delle entrate, poi, il segno positivo è per gli oltre 300 mila euro in più introitati grazie alla diminuzione dell'evasione. Si registra quindi un complessivo miglioramento sul fronte della differenziazione dei rifiuti, frutto anche dell'azione di sensibilizzazione svolta nelle scuole e dell'attività informativa dello Sportello Verde curato dall'Associazione Eticologica. “Se da un canto tutto questo si traduce in una progressiva riduzione dei costi per la collettività – sottolinea il vicesindaco Agostino Licari; dall'altro, consente di meglio organizzare il servizio, apportando quelle modifiche che hanno l'obiettivo di rendere la città sempre più pulita e creare ulteriori economie”. Discende da qui il motivo della riduzione delle giornate di raccolta Rsu, legato principalmente alla diminuzione della sua produzione: 4 mila tonnellate in meno. Come riportato nei nuovi calendari attualmente in distribuzione a domicilio, in tutto il Centro Urbano l'Rsu (rifiuto secco o indifferenziato) verrà raccolto solo due volte a settimana – e non più tre -, uniformandosi così a periferia e borgate. Il “residuo secco”, pertanto, si potrà esporre soltanto martedì e sabato in ciascuna delle zone in cui è suddiviso il territorio comunale, essendo stata totalmente soppressa la raccolta Rsu nella giornata di giovedì. L'Amministrazione comunale - pur consapevole che occorrerà abituarsi al cambiamento - invita i cittadini a prestare attenzione alla riduzione delle giornate di raccolta Rsu nelle zone Centro Storico, Centro 1 e Centro 2, al fine di non vanificare gli sforzi finora compiuti. Si coglie altresì l'occasione per ricordare alla cittadinanza che l'organico va depositato direttamente nel contenitore marrone (se in possesso) o in sacchetti biodegradabili (quelli dei supermercati ad esempio).

Inizio
<< 10 precedenti
Pubblicitá
SEPARATORE 5PX SFOGLIA IL GIORNALE SEPARATORE 5PX L’Osservatore d’Italia - Ultima edizione SEPARATORE 5PX OFFICINA STAMPA SEPARATORE 5PX SEPARATORE 5PX DA LEGGERE SEPARATORE 5PX TOROSANTUCCI EDITORIALE SEPARATORE 5PX EMANUEL GALEA EDITORIALE SEPARATORE 5PX ANGELO BARRACO EDITORIALE SEPARATORE 5PX ROBERTO RAGONE EDITORIALE SEPARATORE 5PX ROBERTO RAGONE EDITORIALE SEPARATORE 5PX EMANUEL GALEA EDITORIALE SEPARATORE 5PX ANGELO BARRACO EDITORIALE SEPARATORE 5PX EMANUEL GALEA EDITORIALE SEPARATORE 5PX ROBERTO RAGONE COMMENTO SEPARATORE 5PX ROBERTO RAGONE COMMENTO SEPARATORE 5PX ROBERTO RAGONE COMMENTO SEPARATORE 5PX GIUSY ERCOLE LA NOTA SEPARATORE 5PX LINCHIESTA SEPARATORE 5PX NEMI GESTIONE RIFIUTI SEPARATORE 5PX ULTIMI VIDEO SEPARATORE 5PX SEPARATORE 5PX SEPARATORE 5PX
Tag cloud
Seguici su
Rss
L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direttore@osservatorelaziale.it
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact