Tag Titolo Abstract Articolo
immagine
Cronaca
A Roma dove sulla metro a e b il servizio è stato sospeso e sostituito da bus per verifiche tecniche dopo il sisma

 

Red. Cronaca

L'AQUILA
- Una nuova forte scossa di terremoto alle 11.14 è stata avvertita in tutta l'Italia Centrale, la magnitudo è 5.6. La terra ha tremato per diversi secondi anche a Roma. In precedenza, alle 10.25, c'era stata un'altra scossa di magnitudo 5.3. Il sisma è avvenuto tra L'Aquila e Rieti, nella zona di Montereale (AQ), l'pcicentro è a una profondità di 9 chilometri. Gli altri comuni vicini (entro 10 chilometri) sono Capitignano, Campotosto, Amatrice e Cagnano Amiterno.

La scossa è stata sentita nel Lazio, in Abruzzo e nelle Marche ed è stata avvertita anche a Roma dove sulla metro a e b il servizio è stato sospeso e sostituito da bus per verifiche tecniche dopo il sisma. lo fa sapere atac. Rispetto ai capoluoghi e alla capitale, la scossa  è avvenuta 28 chilometri a sud-ovest di Ascoli Piceno, 36 chilometri a nord dell'Aquila e 111 chilometri a nord-est della Capitale.

Una prima scossa di terremoto è stata avvertita intorno alle 10.25 in centro Italia. La magnitudo è 5,4, secondo le prime stime dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv). Il sisma è avvenuto tra L'Aquila e Rieti, nella zona di Montereale (AQ), l'pcicentro è a una profondità di 9 chilometri. Gli altri comuni vicini (entro 10 chilometri) sono Capitignano, Campotosto, Amatrice e Cagnano Amiterno. 


Nelle zone terremotate, nei comuni di Amatrice e Accumoli, si sono verificati alcuni crolli,
come nel caso di un cornicione della Scuola Alberghiera di Amatrice che ha ceduto in seguito alla scossa. I Vigili del Fuoco stanno compiendo ulteriori verifiche ad Amatrice e Accumoli, rese complesse dalla presenza di molta neve.

 

Evacuate diverse scuole di Rieti dove gli studenti  sono stati fatti uscire precauzionalmente, come previsto dai piani di sicurezza, in seguito alla scossa di magnitudo 5.3 registrata alle 10.25 di questa mattina.


ll presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, appresa la notizia del nuovo terremoto che ha colpito il centro Italia, si è messo in contatto con il capo della protezione civile Fabrizio Curcio e segue direttamente la situazione.

Cronaca
Cronaca
Dopo l'emergenza neve, emergenza acqua. Strade bloccate, gelo sulle Alpi, venti fino a 150 km orari
immagine

 

ABRUZZO - Dopo l'emergenza neve, emergenza acqua a Pescara: il Pescara ha iniziato a esondare alle 5 circa; le golene chiuse già alle 4,30, con la situazione di allarme. Il Comune fa sapere che si registrano problemi di allagamenti in tutto il territorio comunale. Sconsigliato l'uso dell'auto. Si controllano i sottopassi. Intanto, a causa della neve 87mila utenze ancora senza luce in tutta la regione. Emergenza incendi invece attorno a Genova, dove si formano nuovi fronti di fuoco, alimentati dal forte vento. Brucia anche l'entroterra di Imperia.

Continua a nevicare nell'entroterra delle Marche, in particolare nelle zone meridionali dove si trova la maggior parte dei Comuni colpiti dal terremoto. Viabilità ancora difficile nelle zone interne delle province di Ascoli Piceno, Fermo e Macerata. Nell'Ascolano, la scorsa notte il tetto della palestra dell'Isc Folignano a Villa Pigna è crollato sotto il peso della neve. Non si segnalano feriti, dato che in quel momento non c'era nessuno. Ad Ascoli è venuta giù parte di una strada a Monticelli. Molte le zone ancora senza energia elettrica zone, Decine le richieste di intervento ai vigili del fuoco, chiamati anche per recuperare mezzi spazzaneve in difficoltà. Ad Ascoli città sta cadendo pioggia mista a neve, a Macerata il manto nevoso si sta sciogliendo. La situazione è invece in via di miglioramento in provincia di Pesaro Urbino, dove non nevica più e le strade sono libere, mentre nel Fabrianese, in provincia di Ancona, sta ancora nevicando, ma senza problemi di viabilità.

Paesi e città con un metro di neve, centinaia di migliaia di cittadini al buio, strade bloccate, gelo sulle Alpi, venti fino a 150 km orari, un uomo morto assiderato in Puglia dopo essersi addormentato in strada: non molla la presa il maltempo che ha investito l'Italia e per le prossime ore è atteso un nuovo peggioramento sulle regioni del centrosud, le più colpite dalle bufere di neve.

"Tutte le regioni centrali sono interessate da una perturbazione importante, che sta creando problemi e che purtroppo insisterà anche nelle prossime ore - avverte il capo della Protezione Civile Fabrizio Curcio - le nevicate dureranno ancora un paio di giorni, almeno fino a giovedì, e dunque dobbiamo attrezzarci". Fin dalla nottata la neve è caduta abbondantemente sull'Abruzzo, sulle zone appenniniche di Marche - dove decine di comuni hanno deciso la chiusura delle scuole - e Umbria, sul Lazio orientale, sulle colline fiorentine, sull'Appennino tosco-emiliano e sulle zone interne della Sardegna.

Nevicate che hanno provocato problemi alla circolazione sia stradale che autostradale in Umbria, Abruzzo e Marche. In queste ultime due regioni e in alcune zone del Molise e della Puglia è stato anche disposto per diverse ore il divieto di circolazione per i mezzi pesanti sopra le 7,5 tonnellate. La situazione più critica è però quella dell'Abruzzo: la Regione ha avviato le procedure per la richiesta dello stato d'emergenza e il ministro della Difesa Roberta Pinotti ha annunciato l'arrivo dell'Esercito per liberare le strade dai cumuli di neve, alti fino a due metri.

Mezzi spazzaneve sono in arrivo anche dal Trentino Alto Adige. Quasi un quarto della popolazione, circa 200 mila persone, è senza luce a causa dei problemi che hanno riguardato sia la rete gestita da Enel sia quella dell'alta tensione, che invece è di competenza di Terna. I guasti su quest'ultima sono stati risolti in serata, dicono i tecnici, ma migliaia di cittadini sono ancora al buio. Secondo Enel sono state ripristinate le utenze relative ad almeno 100mila clienti.

Cultura & Spettacoli
L'evento
Dal Black Jack Cafè di Grottaferrata giovedì 19 gennaio dalle 18:00 alle 18:30
immagine


Red. Cronaca

Rifiuti, competenze, degrado cronico: questo il tema principale della prima puntata di OFFICINA STAMPA programma diretto dalla giornalista Chiara Rai che andrà in diretta web Tv giovedì 19 gennaio dalle 18:00 alle 18:30 direttamente dal Black Jack Cafè di Grottaferrata. Oltre che dalla location, il programma potrà essere seguito in diretta dalle ore 18:00 sul canale Youtube OFFICINA STAMPA e sul sito www.officinastampa.tv


Tra gli ospiti della puntata saranno presenti Maurizio Fontana, direttore del Parco Regionale dei Castelli Romani, Massimiliano Borelli, Consigliere della Città Metropolitana di Roma Capitale del Partito Democratico e Consigliere comunale di Albano Laziale con deleghe alle Risorse Umane, Politiche del Lavoro e Formazione, Viabilità e Progettazione Europea. Marco Silvestroni Consigliere della Città Metropolitana di Roma Capitale di Fratelli d’Italia Alleanza Nazionale (capogruppo) e consigliere comunale di Albano Laziale (Fdi-An).  Ospite anche il Sindaco di Monte Compatri Marco De Carolis.


Il programma si aprirà con il video e la presentazione di un personaggio, “special guest” di Officina Stampa il cui nome sarà svelato domani: si tratta di uno tra i primi tre stuntman più famosi di Europa, con un curriculum straordinario e in procinto di far parte delle riprese della prossima serie di Gomorra e Suburra dopo il successo riscosso nelle precedenti serie televisive.


Nel corso della trasmissione verrà presentata l’Associazione Gens Albana. Presenti il Presidente Cinthia Vercelloni insieme ad alcuni ragazzi.


La rassegna delle principali notizie di interesse apparse su quotidiani locali e nazionali sarà curata dal giornalista Marco Montini, collaboratore de “Il giornale della Provincia”, “Le Città” e “La Torre”.


Ad intervenire anche Simone Carabella, campione del mondo di culturismo e personaggio impegnato da sempre nel sociale.


Ma non è tutto perché ci sarà anche musica dal vivo con le performances del pianista cantante romano Domenico D’Agostino (Mimmo)


Gli ospiti potranno essere intervistati dai giornalisti direttamente al locale Black Jack Cafè a Grottaferrata, non appena terminata la diretta.

OFFICINA STAMPA ha l’obiettivo di accrescere la rete di comunicazione e interlocuzione tra media locali e nazionali e i destinatari delle notizie: le persone che partecipano e interagiscono tutti giorni attraverso i social, i cittadini impegnati nel sociale, letterati, artisti, professionisti che pensano che informare sia un servizio che non prevede soltanto un comunicatore e un destinatario ma uno scambio di idee, immagini e suggerimenti. Il tutto condito da intrattenimento, curiosità e buonumore.


Per rimanere aggiornati su iniziative ed eventi basta seguire la pagina Facebook:  https://www.facebook.com/OfficinaStampatv/

 

Cronaca
Cronaca
Attivate tutte le profilassi necessarie
immagine

 

NAPOLI - Un uomo di 36 anni è morto a causa della meningite la notte scorsa nel pronto soccorso dell'ospedale Cardarelli di Napoli. Lo si apprende dal direttore generale Ciro Verdoliva il quale fa sapere che l'uomo è giunto in pronto soccorso ''in stato di coma e in imminente pericolo di vita'. Verdoliva sottolinea che sono state attivate, come da protocollo, tutte le profilassi necessarie. ''Non esiste nel Cardarelli alcuna emergenza a seguito di questo caso'' ribadisce per non alimentare ''una psicosi ingiustificata''.

Cronaca
Cronaca
L'esperta Cordella: "Nasce l'idea di proporre un vero e proprio laboratorio. Un contenitore che permetta una reale interazione tra studenti e docenti"
immagine
 
di Angelo Barraco

FIRENZE – La Grafologia studia la scrittura come elemento essenziale per conoscere e tracciare il profilo di un soggetto. Varcata la soglia in cui la scrittura è da collocarsi nel periodo dell’apprendimento scolastico, essa diventa indelebilmente un segno unico di ogni essere umano poiché rappresenta la trasposizione di emozioni e sentimenti che trovano riscontro oggettivo in quelle che possono essere le parole e le linee tracciate su un foglio e che il grafologo può interpretare per descrivere la personalità di un singolo soggetto. Una metodologia estremamente valida e riconosciuta che oggi viene usata per indagini giudiziarie ai fini della risoluzione dei casi.
 
La Grafologia è una materia che –seppur affascinante- risulta complessa e determinante proprio per la sua importanza nelle sedi giudiziarie, ma oggi è possibile apprendere e conoscere questa materia grazie al Laboratorio di Grafologia Peritale di Firenze, nato in collaborazione con l’Istituto Toscano di Scienze Grafologiche (ITSG). Cinque incontri in cui i massimi esperti affronteranno tutti gli argomenti di natura peritale in ambito grafologico, con un taglio assolutamente pratico. Il primo incontro avverrà sabato 4 febbraio dalle ore 9.30 alle ore 13.30 e affrontato dagli esperti sarà “La relazione peritale. Firme autografe, imitate, dissimulate. Esercitazioni”. Il secondo incontro si svolgerà sabato 18 febbraio dalle ore 9.30 alle ore 13.30 e si parlerà di “Lettere anonime: Approccio grafologico. Tecniche di refertazione e indagine sul foglio”. Il terzo incontro sarà Sabato 4 Marzo dalle 9.30 alle 13.30 e si parlerà di “Il testamento: aspetti grafici ed extra grafici. Esercitazioni”. Sabato 18 Marzo dalle ore 9.30 alle ore 13.30 ci sarà il quarto incontro e il tema principale sarà “La fotografia forense: teoria ed esercitazioni pratiche”. L’ultimo incontro invece è fissato per Sabato 1 aprile dalle 9.30 alle 13.30 e il tema affrontato sarà “Il falso documento e la strumentazione peritale”.  Il corso si svolgerà presso l’Hotel d'Italia, via Nazionale 14. appena fuori dalla stazione di Santa Maria Novella. La partecipazione all’intero corso ha un costo di 200 euro, per ogni singolo modulo invece il costo è di 50 euro.  A fine corso verrà rilasciato un attestato di partecipazione.
 
Ci spiega l’iniziativa la Dott.ssa Sara Cordella, Grafologo Forense, fautrice dell’iniziativa che nei cinque giorni del corso terrà delle importanti lezioni: “L'idea nasce da una riflessione, lavorando da molti anni nel campo. Ci sono necessità pratiche alle quali le scuole spesso non pensano e delle quali si comprende l'utilità lavorando. Come ci si comporta se arriva un'anonima? Che passaggi corretti devo fare analizzando un testamento? Come si fotografa un documento?  Nasce così l'idea di proporre un vero e proprio laboratorio. Un contenitore che permetta una reale interazione tra studenti e docenti e che insegni l'utilizzo degli strumenti in ambito peritale, affiancati da professionisti esperti in vari campi. Si vuole trasmettere un metodo che nasce nell'ambito strettamente grafologico ma insegna uno stile che può essere applicato da chiunque operi nell'ambito peritale” – continua la Dott.ssa Cordella- “Il corso è promosso in collaborazione con l'Istituto toscano di scienze grafologiche e con il patrocinio del sindacato interregionale della polizia locale ed è aperto a grafologi, forze dell'ordine, avvocati, criminologi ma anche semplici appassionati”. 
Cronaca
Cronaca
Il candidato sindaco di Palermo Fabrizio Ferrandelli ha ricevuto un invito a comparire per essere sentito nell'ambito di una indagine relativa ad una ipotesi di voto di scambio
immagine


di Maria Pace

 

PALERMO - La campagna elettorale di Palermo si presenta rovente più che mai, soprattutto quando c’è odore di “strane coincidenze” che accadono in periodo di elezioni: certe notizie sembrano arrivare ad orologeria ma sicuramente quest’ultima è più una “lettura” superficiale di accadimenti inattesi e una sorta di difesa in calcio d’angolo delle persone che si trovano nell’occhio del ciclone. Il candidato sindaco di Palermo Fabrizio Ferrandelli ha ricevuto un invito a comparire per essere sentito nell'ambito di una indagine relativa ad una ipotesi di voto di scambio per le elezioni del 2012. A renderlo noto è lo stesso Ferrandelli, ex Idv ed ex Pd, fondatore del movimento I coraggiosi e del progetto Palermocrazia.

Ovviamente, l’interessato, ha pensato bene di dare lui per primo la notizia che lo interessa anziché finire in pasto all’inevitabile tritacarne mediatico per mano di qualcun altro:"Rimango sorpreso come, dopo quasi cinque anni,- aggiunge - proprio nel pieno di una campagna elettorale in cui sto registrando grande entusiasmo e partecipazione da parte delle palermitane e dei palermitani per la mia candidatura, si apre un'indagine su di me", commenta. Nel 2012 Ferrandelli guidava una coalizione che comprendeva anche una parte di un centrosinistra diviso.


A chiamare in causa Ferrandelli, che in quell'anno si candidò per il Pd sia alle Comunali che alle Regionali, sarebbe il collaboratore di giustizia Giuseppe Tantillo, boss di Borgo vecchio che sta svelando gli ultimi segreti di Cosa nostra. Il fascicolo è di competenza della direzione distrettuale antimafia di Palermo. Del caso si occupa l'aggiunto Leonardo Agueci e il sostituto procuratore Sergio Demontis: sono i magistrati che curano le indagini nella parte centro-orientale della città, che va dal Borgo Vecchio sino a Brancaccio.

Esteri
Politica
351 voti dall'Assemblea di Strasburgo, contro i 282 ottenuti dal candidato socialista Gianni Pittella
immagine


EUROPA - Antonio Tajani, del Partito popolare europeo, è stato eletto presidente del Parlamento Ue con 351 voti dall'Assemblea di Strasburgo, contro i 282 ottenuti dal candidato socialista Gianni Pittella nel ballottaggio tra i due. Applausi, abbracci e strette di mano degli eurodeputati in aula a Strasburgo all'indirizzo di Antonio Tajani, subito dopo l'elezione a presidente del Parlamento europeo. Lungo abbraccio anche con l'avversario Pittella, che si è avvicinato per salutarlo e congratularsi.

I gruppi Ppe e Alde al Parlamento europeo avevano siglato un accordo di cooperazione che di fatto ha spinto Antonio Tajani verso la presidenza dell'eurocamera. Il candidato liberale dell'Alde Guy Verhofstadt ha ritirato la sua candidatura. "L'Europa è in crisi - si legge nel testo dell'accordo - una coalizione pro europea è necessaria. Per questo Ppe e Alde, al di là delle loro differenze ideologiche, hanno deciso di lavorare insieme strettamente e offrire una piattaforma comune come punto di partenza per questa cooperazione pro europea".

Cronaca
Cronaca
Il marito l'ha uccisa con 23 coltellate
immagine

 

MILANO - Ha confessato Luigi Messina, il marito di Rosanna Belvisi, la donna di 50 anni trovata morta ieri nella sua casa in via Coronelli, a Milano. L'uomo, ex guardia giurata, è stato sottoposto a fermo dopo la confessione, avvenuta sotto interrogatorio, a tarda notte.

"Alcuni mesi fa Rosanna Belvisi ha scoperto che il marito aveva un'amante con cui ha fatto un figlio tre anni fa. Ieri i due hanno litigato per l'ennesima volta e Luigi Messina l'ha accoltellata. Erano tornati da una vacanza di un mese a Pantelleria". Il capo della Squadra mobile, Lorenzo Bucossi, ha spiegato che è questa la versione fornita dal marito della donna trovata morta nel loro appartamento. L'uomo, nella sua confessione, ha accusato la moglie, fra l'altro, di "trascorrere troppo tempo sui social".

"L'omicidio è la conclusione di venti anni di violenze. Ci risulta che già nel 1995 - ha continuato Bucossi - la donna sia stata accoltellata alla schiena in casa e anche in quell' occasione Messina ha raccontato di aver trovato la moglie ferita rientrando nell'abitazione. Quella volta Belvisi riportò una prognosi di 10 giorni. A novembre, inoltre, le forze dell'ordine sono intervenute due volte per maltrattamenti. La picchiava anche con il bastone della scopa".

Dopo aver ucciso la moglie Luigi Messina ha trascorso le successive tre ore (prima di chiamare il 118) facendo la spesa, comprando pasticcini e giocando alle slot machine. È stato il suo tentativo di crearsi un alibi. La donna è stata uccisa con 23 coltellate. L'omicida ha fatto trovare il coltello usato per il delitto, mentre i suoi abiti sporchi di sangue erano sono stati trovati ieri in un cestino.

Messina, nel dare l'allarme, ha raccontato di aver trovato morta la moglie dopo essere rientrato da una passeggiata nel pomeriggio. La Procura e gli agenti della Squadra Mobile indagano per omicidio. I vicini descrivono il marito come "un tipo strano"; secondo altri la coppia litigava stesso.

La vittima lavorava all'Inps in via Ripamonti. In precedenza era stata custode del palazzo in cui viveva. Il marito invece è un'ex guardia giurata. La figlia della coppia risulta all'estero con il fidanzato.

Il 12 gennaio scorso un'altra donna, Tiziana Pavani di 55 anni, era stata uccisa in casa in via Bagarotti, sempre a Milano. Per quell'omicidio è stato arrestato un suo conoscente, il 32enne Luca Raimondo Marcarelli.

"Questo ennesimo femminicidio è un campanello d'allarme e impone una riflessione sulla necessità di una maggiore cultura della denuncia da parte delle donne", ha detto il questore di Milano Antonio De Iesu. "Non bisogna aspettare l'omicidio, bisogna valorizzare le campagne per le donne e avere il coraggio di affidarsi ai centri antiviolenza. Il loro ruolo è fondamentale, come quello delle amiche e dei vicini"

Cronaca
Cronaca
Continua la neve e il freddo nelle zone terremotate. I maggiori disagi li vivono gli allevatori che dormono in camper per rimanere vicino alle stalle
immagine

 

ABRUZZO - Freddo al Nord e maltempo al Centrosud, e così continuerà fino a metà settimana. Nevica anche sulle zone terremotate. Disagi in Abruzzo. Freddo record in Alto Adige, gelo in Veneto. Centomila persone senza energia elettrica in Abruzzo a causa del maltempo: principali criticità nel Chietino, nel Teramano e nel Pescarese. Sull'A14 Bologna-Taranto sono stati riaperti i tratti tra Val di Sangro e Pescara ovest, in direzione nord, e tra Pescara nord e Pescara sud, in direzione sud, chiusi per la caduta in carreggiata di un cavo di media tensione che ha ceduto per il peso delle abbondanti nevicate che stanno interessando la zona dalla notte di ieri. Ritardi all'aeroporto d'Abruzzo. Scuole chiuse a Pescara e comuni limitrofi. Nelle zone interne la neve ha raggiunto il mezzo metro, il centro storico di Spoltore è isolato per la caduta di alberi.

Da ieri nevica ininterrottamente nelle zone terremotate delle Marche. I maggiori disagi li vivono gli allevatori che dormono in camper per rimanere vicino alle stalle. A Camerino per oggi le scuole sono chiuse. Preoccupa soprattutto il peso della neve accumulato che potrebbe provocare altri crolli di edifici per altro pericolanti e già evacuati. Scuole chiuse oggi e domani a San Ginesio.

Nevica su parte della fascia appenninica dell'Umbria, in particolare tra Gubbio, Gualdo Tadino e Nocera Umbra, dove sono chiuse tutte le scuole.

Continua l'ondata di freddo polare in Alto Adige. La scorsa notte è stata, infatti, la più fredda degli ultimi sette anni. A Monguelfo, in val Pusteria, la minima è stata di -21,2 gradi, a Dobbiaco di -19,1, a Brunico di -19,0 e a Sesto di -18,8 gradi. L'ultima notte con valori sotto i -20 gradi risale al dicembre 2009. Nei prossimi giorni resterà comunque molto freddo.

Il record è sull'Altopiano di Asiago, con -31,8 gradi nella località isolata di Dolina Campoluzzo a 1.768 metri, dove abitualmente vengono rilevate le temperature 'estreme', ma l'ondata di gelo è tornata a interessare il Veneto con minime al di sotto dei 9 gradi a fondovalle e -7 gradi in quota.

Le previsioni meteo - Freddo al Nord e maltempo al Centrosud nella prima parte della settimana; graduale attenuazione dei fenomeni nella seconda parte. Sono le previsioni dei meteorologi di Meteo.it-Centro Epson Meteo. Entro domani la depressione mediterranea verrà ulteriormente rinvigorita da un altro impulso freddo, di origine artica, in discesa dal nordovest della Russia, con una conseguente prosecuzione della fase di maltempo sull'Italia centro-meridionale almeno fino a giovedì".

In questa fase, sul medio Adriatico, tra la Romagna e il Molise, le precipitazioni potranno risultare abbondanti, con accumuli nevosi decisamente importanti nelle zone interne. Nel resto del Nord, più vicino all'afflusso di aria fredda continentale, il tempo resterà asciutto, ma particolarmente freddo. Attenzione anche ai venti molto forti sull'alto Adriatico, in Liguria, regioni centrali e Sardegna, con raffiche anche oltre i 100 km/h.

Economia & Finanza
Economia
Il pil crescerà quest'anno dello 0,7%, 0,2 punti percentuali in meno rispetto alle stime di ottobre
immagine

 

Il Fmi lima le stime di crescita per l'Italia per il 2017 e il 2018. Il pil crescerà quest'anno dello 0,7%, 0,2 punti percentuali in meno rispetto alle stime di ottobre. Nel 2018 la crescita sarà dello 0,8%, 0,3 punti percentuali in meno rispetto alle precedenti stime. Lo afferma il Fmi aggiornando il World Economic Outlook. Nel 2016 l'economia italiana è cresciuta dello 0,9%.

L'ex premier Matteo Renzi ha fatto molte riforme strutturali ''molto importanti'' e positive per l'Italia, ma molto resta da fare. Lo afferma il capo economista del Fmi, Maurice Obstfeld, sottolineando che le riforme approvate vanno attuate.

Il Fmi conferma le stime di crescita mondiali per il 2016 e il 2017. Il pil globale crescera' quest'anno del 3,4%, per accelerare nel 2018 a +3,6%. Il Fmi rivede al rialzo le stime per le economie avanzate, che cresceranno quest'anno dell'1,9%, 0,1 punti percentuali in piu' rispetto alle stime precedenti, e nel 2018 del 2,0%, +0,2 punti percentuali.

Il Fmi rivede al rialzo le stime di crescita degli Stati Uniti e dell'Area euro nel 2017. L'economia americana si espandera' quest'anno del 2,3%, 0,1 punit percentuali in piu' rispetto alle stime di ottobre. Per il 2018 la crescita e' stimata a +2,5%, 0,4 punti percentuali in piu' rispetto alle previsioni precedenti. L'Area euro crescera' quest'anno dell'1,6%, +0,1 punti in piu' rispetto alle stime di ottobre. Invariata a +1,6% la crescita per il 2018.

L'economia inglese resiste alla Brexit. Il Fmi rivede al rialzo le stime di crescita della Gran Bretagna per il 2017, rivedendo al ribasso quelle per il 2018. La crescita inglese si attesterà quest'anno al +1,5%, 0,4 punti percentuali in più rispetto alle stime di ottobre, ma in rallentamento rispetto al +2,0% del 2016. Per il 2017 il pil inglese è previsto attestarsi al +1,4%, 0,3 punti percentuali in meno rispetto alle previsioni precedenti.

Il Fmi avverte: sulle politiche dell'amministrazione Donald Trump c'e' ancora incertezza e questo potrebbe pesare sulle stime di crescita. Nel caso gli stimoli all'economia, che il presidente eletto ha assicurato, si mostrassero piu' sostenuti delle attese, la crescita globale potrebbe accelerare. Rischi negativi sulla crescita potrebbero invece arrivare dal protezionismo.

Padoan, stupito da revisione stime, no argomenti - "Sono un po' stupito" dalla revisione al ribasso delle stime del Pil per l'Italia da parte del Fondo monetario "perché le ragioni addotte per una crescita più bassa sono più incertezza politica, difficile da argomentare dopo il referendum e con un governo in continuità con il precedente, e problemi con le banche". Ma, ha detto il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan al Tg3 "anche qui sono state prese misure per fronteggiare" alcune situazioni bancarie "che non sono preoccupanti".

Cronaca
Cronaca
Per i 18 plessi che sono privi di impianto di riscaldamento, forniti caloriferi elettrici
immagine

di Maria Pace 

PALERMO - In città è ancora emergenza freddo tanto che è previsto un picco tra la metà e la fine della prossima settimana. Venerdì sono proseguiti gli interventi dei tecnici della AMG nelle scuole che negli ultimi giorni hanno segnalato malfunzionamenti degli impianti. In totale, su 242 plessi scolastici, sono stati 80 quelli nei quali, dopo le vacanze natalizie, sono stati richiesti interventi. In 68 si è già intervenuti con interventi di vario tipo, mentre altri 10 plessi saranno oggetto di intervento ordinario o straordinario lunedì prossimo. E pensare, però, che all'Istituto Partanna Mondello è dovuta intervenire la Polizia per far accendere la caldaia.

Nel corso del fine settimana, lì dove le condizioni tecniche hanno permesso l'avviamento manuale, sono rimasti in funzione molti degli impianti riaccesi, sì da creare una situazione di maggior comfort per gli alunni e il personale delle scuole al rientro nelle aule lunedì. Per i 18 plessi che sono privi di impianto di riscaldamento - e pensare che erano 31 fino a due anni fa - AMG ha fornito caloriferi elettrici, compatibilmente con la potenza degli impianti.
Il sindaco Leoluca Orlando ha invitato i dirigenti scolastici ad un costante monitoraggio degli impianti, in modo tale da evitare che eventuali piccoli malfunzionamenti che potrebbero essere prevenuti o risolti velocemente in condizioni normali non vadano ad aggravare situazioni già difficili nei momenti di maggiore crisi. "AMG e le ditte incaricate tramite accordo quadro - ha dichiarato il sindaco - stanno lavorando senza sosta per far fronte ad un numero eccezionale di richieste simultanee, riducendo al minimo possibile i disagi per studenti e personale della scuola. Confidiamo in una costante collaborazione e sinergia da parte del personale scolastico, che segnali sempre con la massima celerità i malfunzionamenti proprio per evitare che ci si ritrovi poi a dover gestire troppe richieste simultaneamente".

Gli interventi in manutenzione straordinaria effettuati negli ultimi 3gg con riferimento ad impianti scolastici sono: VE III via Terranova (revisione circolatore); Paulsen, piazzale Carpino (revisione circolatore); Cavour, via Pietratagliata (due interventi per riparazione perdite); Alagna, via Bazano (rifacimento linea di carico impianto); Trinacria, via Trinacria (sostituzione valvole e revisione circolatori); scuola Mattarella, via Bonagia; scuola dell'Infanzia Primavera, via Regione Siciliana; Scuola Buttitta, via Cimabue; Scuola Verdi, via Uditore; Scuola Bonfiglio, via Imera; Scuola Peralta, via Fileti (controllo parte di impianto sempre guasta); Archimede Politeama; De Amicis via Rosso di S.Secondo; Orestano via S.Ciro, Falcone Media via Pensabene; Borgese piazza Contardo Ferrini (due interventi), Plesso di piazza S.Cristina; Borsellino - Largo Camastra, Basile - Piazza S. Paolo, V.E. Orlando - Via Lussemburgo, Capuana, Pecoraro, Asilo Nido "Filastrocca", Savio via Resurrezione, Woijtila via Arsenale, Grillo Parlante via Caduti senza Croce due interventi, Gioberti via Lazzaro; Palagonia via Palagonia; Salgari via Paratore, Pirandello via Ortigia; Vivaldi via Cammarano; Giovanni XXXIII via Sampolo, Puglisi via Giannotta; Germania via Germania. E in più, altri interventi minori per controlli.

Gli interventi previsti per lunedì 16 - ordinaria: riaccensione scuole Alagna, VE III, Cavour e Paulsen; Asilo Ermellino via dell'Ermellino, Tomasino Bartolomeo piazza S.Maria di Gesù; Scuola Bentivegna via San Lorenzo- con ponteggio-; Buttitta via Cimabue ripristino seconda ala scuola. Altri interventi come da presumibili chiamate per guasti stagionali.

Interventi previsti per lunedì 16 - straordinaria
: Pellicano via Rosso di S.Secondo- sopralluogo impresa in A.Q. Raciti via Alia - inizio lavori per sostituzione caldaia; Alongi via Alongi - rifacimento impianto guasto; Scuola Garzilli via Isonzo - con ponteggio.

Pubblicitá
SEPARATORE 5PX SFOGLIA IL GIORNALE SEPARATORE 5PX L’Osservatore d’Italia - Ultima edizione SEPARATORE 5PX APPROFONDIMENTO SEPARATORE 5PX BANNER CONSERVATORI SEPARATORE 5PX DA LEGGERE SEPARATORE 5PX ANGELO BARRACO EDITORIALE SEPARATORE 5PX ROBERTO RAGONE EDITORIALE SEPARATORE 5PX MARCO STAFFIERO EDITORIALE SEPARATORE 5PX ROBERTO RAGONE EDITORIALE SEPARATORE 5PX PAOLINO CANZONERI EDITORIALE SEPARATORE 5PX MARCO STAFFIERO EDITORIALE SEPARATORE 5PX TOROSANTUCCI EDITORIALE SEPARATORE 5PX EMANUEL GALEA EDITORIALE SEPARATORE 5PX EMANUEL GALEA EDITORIALE SEPARATORE 5PX MICHELE SANTULLI INCHIOSTRO BLU SEPARATORE 5PX VINCENZO GIARDINO INCHIOSTRO BLU SEPARATORE 5PX LINCHIESTA SEPARATORE 5PX NEMI GESTIONE RIFIUTI SEPARATORE 5PX ULTIMI VIDEO SEPARATORE 5PX SEPARATORE 5PX SEPARATORE 5PX SEPARATORE 5PX CONNEXUS
Tag cloud
Seguici su
Rss
L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direttore@osservatorelaziale.it
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact